Origami e feste

pubblicato in: Origami | 0

Date, significati e tradizioni giapponesi

In Giappone uno degli impieghi dell’origami è proprio durante alcune feste, chiamate “matsuri” 祭り, dove ancora oggi l’origami conserva un ruolo importante nell’esprimere determinati auguri.


Iniziamo dal 14 febbraio, San Valentino, una festa introdotta in Giappone in modo molto diverso e insolito per gli stranieri. Molto popolare in Giappone, ma a differenza dell’occidente dove spesso si organizzano cene romantiche tra innamorati, nel Sol Levante tutto ruota attorno al regalo di cioccolata!
I cioccolatini vengono regalati esclusivamente dalle donne ad amici o fidanzati ed offerti in astucci spesso realizzati con la tecnica dell’origami. Chi però accetta il dono, avrà modo di ricambiare il mese dopo, il 14 marzo, in occasione del White Day ホワイトデー, regalando oltre alla cioccolata anche oggetti preziosi.


Il 3 marzo invece in Giappone si celebra lo Hinamatsuri 雛祭り “festa delle bambole” o “festa delle bambine”, ricorrenza che porta con sé un augurio di bellezza e salute a tutte le bambine.
Le famiglie giapponesi, infatti, espongono nelle loro case un insieme di bambole raffiguranti la corte imperiale (dette hinaningyō) su di un apposito altarino donando loro sake e dolci affinché queste prendano la sfortuna delle bambine, allontanandola da loro stesse.
Anticamente le bambole erano create di carta in origami e lasciate andare su delle barchette lungo il fiume, poi furono sostituite da quelle in stoffa e porcellana.


Durante la Pasqua si regalano invece coniglietti in origami che contengono delle piccole uova di cioccolato in segno di augurio.

Se ti è piaciuto questo articolo, scopri qualche aneddoto in più sulla storia degli origami https://www.acero-rosso.it/2019/03/20/curiosita-sugli-origami/ oppure visita i corsi in programma per imparare a realizzare sculture di carta con le tue mani!

Segui Lucia Cinconze:

Lucia è laureata in lingua e cultura giapponese e in scienze della comunicazione, amante da sempre del Giappone, ha unito le sue conoscenze culturali alla passione per i lavori creativi fatti a mano. Da 4 anni tiene corsi di origami presso associazioni e centri di cultura giapponese a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *