giorno-del-mare-in-giappone

Umi no hi – Giorno del mare in Giappone

Umi no hi, 海の日, significa giorno del mare in Giappone, ed è di solito celebrato il terzo lunedì di luglio come festa nazionale con cui si ringrazia l’oceano per i suoi doni e si augura prosperità al Giappone.

Umi in giapponese significa appunto “mare”, una fonte preziosa per un arcipelago come il Giappone, circondato dall’acqua da cui trae beneficio per gli innumerevoli prodotti marini.

La festa deriva da un viaggio intrapreso dall’Imperatore dell’epoca Meiji nel 1876, l’allora sedicenne Matsuhito, all’interno della nave Meiji-Maru fatta costruire apposta due anni prima per ispezionare il Giappone dal nord est del Tohoku fino a Yokohama. Il viaggio terminò il 20 luglio dello stesso anno e nel 1941 venne proposto di commemorarne il ricordo attraverso l’Anniversario del Mare (海の記念日 umi no kinenbi).

Fu solo nel 1996 che però il giorno divenne una Festa Nazionale assumendo il nome di Giorno del Mare.

Fino al 2003 la festa è stata celebrata sempre il 20 luglio, dopodiché è passata al terzo lunedì di luglio grazie al sistema legislativo chiamato Felice Lunedì, nato con lo scopo di trasferire alcune festività al lunedì creando così weekend lunghi.

Come trascorrono i giapponesi il Giorno del Mare?

Questo giorno coincide con l’inizio delle vacanze estive e la fine della stagione delle piogge, chiamata tsuyu 梅雨, per cui molte persone approfittano di questa festa per andare al mare.
Dal 20 al 31 luglio si apre in Giappone anche la Stagione Marina (Umi no shunkan 海の旬間), periodo con un calendario ricco di eventi, spettacoli e mostre a tema marino!

Il Giorno del Mare nel 2020 e 2021

Come scritto all’inizio di quest’articolo il giorno è sempre stato festeggiato il terzo lunedì di luglio, ma nel 2020 è stato spostato a giovedì 23 luglio per supportare le Olimpiadi che sarebbero dovute iniziare poco dopo. Spostati i giochi olimpici al 2021, la festa è rimasta al 23 luglio e anche nel 2021 sarà spostata a giovedì 22 luglio per regalare un giorno di festa in più in prossimità delle Olimpiadi.

Leggi anche:

Segui Lucia Cinconze:

Lucia è laureata in lingua e cultura giapponese e in scienze della comunicazione, amante da sempre del Giappone, ha unito le sue conoscenze culturali alla passione per i lavori creativi fatti a mano. Dal 2015 tiene corsi di origami presso associazioni e centri di cultura giapponese a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.