basta-un-caffe-per-essere-felici

Basta un caffè per essere felici

pubblicato in: Libri | 0

“Le stagioni scorrono in un ciclo continuo. Anche la vita attraversa inverni difficili. Ma, dopo ogni inverno, torna sempre la primavera.”

Con Basta un caffè per essere felici, edito da Garzanti (2021), Toshikazu Kawaguchi torna a parlarci della sua caffetteria speciale, dopo il suo romanzo d’esordio, Finché il caffè è caldo, che ha venduto più di un milione di copie in Giappone e in Italia è ancora nei vertici delle classifiche.

E così come accadeva nel primo volume, la caffetteria è di nuovo il luogo magico dove è possibile vivere un’esperienza indimenticabile. Basta infatti sedersi a un tavolino, sentire l’aroma del caffè che aleggia in tutta la sala, poggiare le proprie labbra sulla tazzina per rivivere l’istante esatto in cui una decisione ha cambiato tutta la vita. L’unica cosa da non dimenticare è di bere il caffé finché è caldo.

Ancora una volta Toshikazu Kawaguchi focalizza l’attenzione sugli affetti, sull’importanza delle relazioni umane, sul bisogno di non lasciare nulla in sospeso, sulla necessità di riconciliarsi con il proprio passato, che non può essere cambiato, ma col quale ognuno di noi deve imparare a convivere e anche a perdonarsi.

“Come ha scritto Fëdor Dostoevskij: “La cosa più difficile nella vita è vivere senza mentire.”

Oltre ad una serie di nuovi personaggi e situazioni ai quali è dedicato ciascuno dei quattro capitoli, ritroviamo qui un personaggio cardine già incontrato nel primo volume, la donna fantasma che occupa sempre la sedia su cui è possibile viaggiare nel tempo, una figura spettrale e misteriosa su cui poco e nulla ci era stato detto, ma che ci viene svelata in questo secondo romanzo.

L’unica nota dolente che accomuna tutti i personaggi è rappresentata dall’impotenza di cambiare il corso degli eventi, si può tornare indietro per un ultimo saluto, riconciliarsi con qualcuno, ma non è possibile influenzare troppo il proprio destino. 

In conclusione con questo secondo romanzo Toshikazu Kawaguchi conferma la sua capacità di scavare nella profondità dell’animo umano, offrendoci una lettura delicata ed estremamente evocativa.

Dove acquistarlo?

Leggi anche:
Finché il caffè è caldo: 3 ottimi motivi per cui leggerlo
Ogni giorno è un buongiorno. Quindici gioie che il tè mi ha insegnato.
Ikigai. Il metodo giapponese. Trovare il senso della vita per essere felici.

Segui Lucia Cinconze:

Lucia è laureata in lingua e cultura giapponese e in scienze della comunicazione, amante da sempre del Giappone, ha unito le sue conoscenze culturali alla passione per i lavori creativi fatti a mano. Da 4 anni tiene corsi di origami presso associazioni e centri di cultura giapponese a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *